PINK MAGAZINE ITALIA in collaboration with EVENT SAVÓ

PINK MAGAZINE ITALIA in collaboration with EVENT SAVÓ

PINK MAGAZINE ITALIA in collaboration with EVENT SAVÓ 1280 640 Event Savó

NT SAVÓ

EVENT SAVÓ
IN COLLABORAZIONE CON
EVENT SAVÓ NASCE NEL 2015 A MILANO CON L’IDEA DI ESSERE UN’AZIENDA CHE ORGANIZZA DEGLI EVENTI INDIPENDENTI CON LO SCOPO DI PRESENTARE DESIGNER DI TALENTO, MARCHI DI MODA EMERGENTI E INTRODURRE LE LORO CREAZIONI NEL MERCATO ITALIANO.

L’obiettivo di Event Savó è fornire agli stilisti la possibilità di essere visti dagli operatori del settore della moda, attraverso l’ evento: OPENING FASHION WEEK che si svolge a Milano il giorno prima dell’apertura ufficiale. È molto importante che ci sia un rapporto di fiducia tra i designer e Event Savó, il loro successo è la nostra ispirazione.  Forniamo i consigli dei nostri esperti di moda e la possibilità di collaborare con show-room, buyer. Dal 2015 abbiamo scoperto e supportato circa 50 brand da più di 20 paesi differenti.

SITO WEB: https://www.eventsavo.com/it/

I BRAND

FRAMMENTO

Laura Panei ha 23 anni, è laureata come Fashion Designer e Frammento è il suo brand.

Frammento nella lingua comune è inteso come una delle parti di un oggetto rotto. Frammento cerca di rappresentare l’interiorità di ogni essere senza seguire un unico canale di stile ma sarà tutto il suo contrario. Per questa prima collezione il brand si ispira alle malattie mentali che rendevano non più esseri umani ma individui senza personalità. I

l tema fondamentale è la spersonalizzazione, l’alienazione. Simbolo iconico dei manicomi è la camicia di forza che in questo caso diventa uno dei punti principali della collezione. Infatti la troviamo come outfit iniziale, dove In una classica camicia lunga bianca troviamo tre quadri. La “Sala delle agitate”  come simbologia della fine della malattia e i due dipinti di Hayez intitolati “La depressione”.

Invece nella seconda camicia bianca la depressione viene raffigurata sempre sul retro ma attraverso il dipinto di Van Gogh: “La notte stellata”, dipinto durante la sua permanenza in manicomio. La collezione è basata su tonalità come bianco e nero per poi giocare su fantasie e optical dato dal pied-de-poule, omaggio ad Alexander McQueen.

Ogni pantalone è  caratterizzato dall’assenza di tasche per destabilizzare e rimarcare il concetto iniziale enfatizzato dall’aggiunta di cinture che tendono a creare una protezione forzata. A concludere questa collezione, interamente cucita da Laura,  troviamo il tailleur oro che in maniera sottile e psicologica rappresenta l’essenza culminante della persona. Manifestazione di un essere etereo, puro e trasparente.

FRAMMENTO INSTAGRAM

TRIBE ALL

La designer e artista scozzese Angela Thouless presenta il suo marchio di t-shirt urban unisex Tribe All.

La serie di bombolette spray Tribe All incorpora la tavolozza vibrante e gli elementi compositivi dei graffiti con l’estetica tradizionale delle maschere tribali. Celebrando la meravigliosa diversità che c’è in questo mondo, promuovendo al contempo un senso di unione. Nonostante le nostre molte differenze, siamo tutti una bellissima tribù.

Tribe All parla del multiculturalismo che collega le persone su scala globale, un tema che risuona nella scena della moda londinese con la rivista GQ, che presenta le magliette di Angela in tre edizioni separate. Wired, London Life, Harper’s Bazaar, Esquire, Elle e Cosmopolitan hanno tutti pubblicato editoriali su Tribe All.

Il marchio è stato anche promosso agli Urban Music Awards nel 2020 e nel 2022 e ai primi National Social Media Awards nel 2022. Tribe All è assistita da Fashion Crossover London, una premiata piattaforma di servizi per i designer con sede a Londra che collega designer emergenti globali con acquirenti di moda internazionali e professionisti del settore fornendo un servizio di presentazione online, una funzione di e-commerce, uno showroom di pubbliche relazioni con sede a Londra, stampa pubblicitaria funzione di pubblicazione di riviste e gestione di eventi di moda.

TRIBE ALL INSTAGRAM

AD ASTRA S/S 2023   ‘SIMBIOSI’

La nuova collezione AD ASTRA Primavera/Estate 2023 segue come filo narratore quello della simbiosi con l’ambiente circostante. Ci si muove infatti da passaggi urbani con forme geometriche e colori più tenui, alla natura con invece stampe e colori vivaci e caldi. La volontà è quella di coinvolgere lo spettatore in questo viaggio che spazia fra due realtà apparentemente antitetiche che tuttavia trovano come punto di contatto la quotidianità di una persona.

I tessuti e le silhouette utilizzati cercano di essere in linea con un’idea di fluidità e comfort per chi li indossa, passando quindi da capi senza tempo a pezzi più in linea con i gusti giovanili. L’essenza del brand AD ASTRA riflette questa apertura a chiunque senta la necessità di esprimersi e la nuova collezione trova nella diversità degli elementi il suo punto di forza e unicità.

AD ASTRA INSTAGRAM

HOANG HAI

Abiti modellati come sculture, lavorazioni complesse e sguardo penetrante dei colori. Il brand vietnamita riprende una donna indipendente e forte, dal carattere apparentemente impenetrabile, ma che si svela essere scudo per una personalità sensibile.

Hoang Hai vuole prendere ogni imperfezione e trasformarla in una bellezza senza filtri.

HOANG HAI INSTAGRAM

EMMA PUCCI

“Ogni pezzo di stoffa ha un valore che può e deve essere riutilizzato”. È questa la filosofia di moda e di vita con cui Francesca Menotti, designer e creativa, ha dato vita nel 2021 a Emma Pucci: il marchio di abbigliamento femminile realizzato con scarti e fine produzione.

La collezione presentata a Milano è stata pensata proprio in questi termini: abiti, pantaloni e gonne creati con tessuti deadstock , fine serie della grande produzione, disegnati e tagliati pensando allo “zero waste”. Linee dritte quindi, tagliate in modo che il tessuto venga usato nella sua totalità. Il punto di partenza è proprio questo: usare scarti senza creare altri scarti.

I tessuti scelti sono quindi duraturi, che possono essere usati a lungo. Cotone e denim di buona qualità Made in Italy.

L’effetto è uno stile oversize, comodo e creativo dove le sovrapposizioni formano un’individualità in evoluzione.

Completano gli outfit le giacche upcycling, pezzi unici, create una a una, con una lunga lavorazione che prevede la scucitura delle imbottiture sul davanti e sulle spalle. La manica viene prima smontata, poi rimodellata e poi ricucita con uno stile più dinamico e sportivo.

Alcune sono dipinte, altre vengono tinte, e tutte prevedono applicazioni di tessuti e passamanerie, polsini e bottoni che mutano radicalmente l’aspetto originale rendendo ogni giacca un vero pezzo d’artigianato.

EMMA PUCCI INSTAGRAM

GEM THE LABEL – BLOOM

Gem the Label presenta Bloom, una collezione ispirata alla bellezza naturale di un giardino primaverile e alla nostalgia di esplorare la natura.

Si ritrova così il senso di meraviglia infantile. Un’esperienza incarnata attraverso pratiche di tintura naturale sostenibili e stampe digitali di veri fiori da giardino, coltivati, fotografati e collage.

La collazione Bloom attinge alla bellezza e alla complessità della natura, abbracciate nelle collezioni drappeggiate, sagome fluide e tessuti premurosi.

GEM THE LABEL INSTAGRAM

WORO

Il tema di Woro di questa stagione è “Fiore di ghiaccio”. Il motivo è la musica che conforta quando si è stanchi. La stessa musica della passerella e del suo racconto.

La designer vuole mostrare la bellezza di fidarsi silenziosamente di sé stessi e alla fine fiorire anche nel rapporto con gli altri. Per trasmettere questo messaggio, ha disegnato gli outfit e tutto lo styling in ordine numerico.

E ha lanciato un incantesimo sul colore del filo di Stitch. Una moda che può essere bella senza dover brillare.

Questo è il regalo che Woro vuole fare alle donne che sognano.

WORO INSTAGRAM

JAS THE LABEL

Jas The Label è una capsule collection di abbigliamento femminile che esplora l’importanza dell’espressione di sé femminile e della liberazione sessuale attraverso l’ornamento di perline a mano e tecniche di lavorazione a maglia.

Presentata in sei outifit differenti, la collezione mira a dare potere alle donne e celebrare la loro personalità e il loro stile in modi nuovi.

È una collezione spinta da esperienze personali e attraverso un obiettivo di evasione, offrendo conforto alle donne per essere sicure di sé. I pezzi sono tutti realizzati a mano dal designer con materiali sostenibili australiani, costruiti lentamente con una mentalità a basso spreco.

C’è una grande attenzione sulla lavorazione a maglia e sulle silhouette aderenti e sull’adattamento della lingerie tradizionale, per creare una collezione guidata dallo sguardo femminile.

JAS THE LABEL INSTAGRAM

L’MANE

Si tratta di un’etichetta di moda di lusso con sede a Dubai, L’Mane. Ed è stata lanciata nel 2015 con l’intenzione di rinnovare la moda e uno sguardo sempre rivolto alla sostenibilità.

La sua visione è racchiusa nell’innata passione per l’eco-moda sartoriale con tessuti biodegradabili, evoluzioni trendy e personalizzazioni. Dai tagli vintage ai tessuti stampati, i capi di abbigliamento L’Mane si distinguono per la loro versatilità e la migliore qualità. Si tratta di un design che trasmette felicità, non solo con i colori accesi, ma anche con le linee morbide e femminili. Contemporaneo e Slow Fashion sono le parole che descrivono L’Mane.

L’Mane non è solo un marchio di moda, ma un concetto per reinventare uno stile moderno e consapevole.

L’MANE INSTAGRAM

ELENA SAVÓ

Si tratta di un brand Made in Italy di alta qualità focalizzato nell’abbigliamento e accessori. La ‘’collana-zip’’ realizzata in oro e argento è una collana transformer dalle dimensioni di 35 cm e 50 cm.

La collana da 35 cm si può trasformare in bracciale e cavigliera, mentre quella da 50 cm raggiunge 1 metro di lunghezza e può diventare una cintura. Il marchio è basato su una visione del denim a 360 gradi: i guanti lunghi realizzati in jeans con inserti di pelle di vitello donano al denim una connotazione più elegante senza rinunciare al comfort.

Le borse presentate durante l’OPENING FASHION WEEK tenutasi a Milano il 19 settembre sono accessori handmade prodotti in un’azienda artigianale milanese.

SITO WEB: http://www.elenasavo.com/it/

 

CREDITS

VIDEOMAKER UFFICIALE: RICCARDO LIPORACE

SECOND OPERATOR: DAVIDE PAPPALETTERA

FOTOGRAFO UFFICIALE PASSERELLA E OSPITI: GIANLUCA CARRARO

FOTOGRAFI UFFICIALI BACKSTAGE: GIANLUCA CARRARO

MAKE UP ARTIST E HAIR STYLIST: @360back   @aegyptiamilanomakeup

DJ: ANGELO DALL’ANGELO  ANGELO DELL’ANGELO

SERVER LUCI: SERVICE MILANO

PIANISTA E COMPOSITRICE: pianista MARIA KOROBOVA

SYMPHONY COMPOSER: NATALIA PREZIOSI

 

immagine di copertina di Riccardo Liporace

 

From: https://pinkmagazineitalia.it/eventi/32438/